Il Branco

come ci si sente essere in un frullatore politico? Male, molto male, per un attimo ho temuto il peggio, ma pi tantissime persone mi hanno sostenuto e alla fine tutto si è ricomposto, anche se alcune considerazioni vanno fatte.
Ettore Neri, politico di lungo corso è stato lontano dalla polemica espulsione, ha lanciato il messaggio per i suoi tifosi che hanno dato seguito alla polemica. Figuriamoci se a Ettore Neri, mancato consigliere regionale gli importa della espulsione, ha ben altri palcoscenici per esternare le sue dichiarazioni, Facebook non è l’ombelico del mondo. Una cosa è certa, che all’indomani del frullato, Ettore ha corretto il tiro, ha dichiarato che le sue erano valutazioni politiche e che in sostanza lui faceva riferimento a quei politici di dx che sono usciti dalla SDS che è una sua creatura. Bene, senza entrare nei tecnicismi, un qualsiasi cittadino che si reca al Verslia nota il degrado dell’ospedale, mi riferisco alla parte piu’ strutturale, basta alzare gli occhi per vedere che gran parte del soffitto del primo piano è crollato è non è mai stato ripristinato. L’ex sindaco di Seravezza non ha mai speso una sola parola per il ticket del parcheggio che nel tempo è aumentato, giustificandolo con la presenza di extracomunitari. Inutile elencare i disservizi che cittadini, lavoratori hanno segnalato in questi anni.
L’ex sindaco in malafede?, forse no, risponde alle direttive dei potenti che a seconda di come si muove possono portare la sua carriera politica al capolinea.

Detto questo, rimangono le prestazioni sanitarie, due sono le cose o la gente è matta o Ettore Neri è un volpone. All’indomani del presidio al Versilia voluto dai comitati, la Saccardi dichiarava che il Versilia sarà potenziato, cosa significa? che nel tempo è stato depotenziato? che l’ottimizzazione dei servizi si è trasformata in tagli?

Quando il Dott. Brunero Baldacchini arrivo’ in Versilia, fu CHIARO, io ero presente alla riunione delle associazioni, parlo’ proprio di tagli che in seguito furono fatti ai servizi convenzionati, un disastro.
Ora rimane il frullato, devo dire che mi è servito, come dire non tutti i mali vengono per nuocere. Ho avuto modo di sperimentare il tifo politico che a fronte delle dichiarazioni del mancato consigliere Regionale, non hanno provato imbarazzo, anzi molti sostengono legittimamente le sue tesi.
Ettore Neri, probabile candidato a Sindaco di Pietrasanta dato quasi vincente ( buonissime probabilità)probabilmente deve aver fatto sognare qualcuno, c’era chi si vedeva assessore, vice sindaco etc etc, la cacciata dal gruppo li ha evidentemente scompensati.
Duce, ducetto, mussolini, bidone dell’umido queste sono alcune delle parole inveite contro di me, perché avevo osato toccare il re, non mi hanno scalfito, anzi piu’ forte di prima, piu’ determinato di prima, nell’occasione ho scoperto i campioni della democrazia, quelli che decidono chi puo’ parlare è chi no, chi ha la patente di fascista, chi quello del razzista, insomma 1500 utenti sono stati passati al setaccio, hanno fatto ricerche nei loro caselli giudiziari e hanno tirato le conclusioni.
Ma alcuni si sono contraddistinti “se Nando è d’accordo con la Barbara Martina, tirate voi le conclusioni” , cosi si sarebbe espressa la campionessa di coerenza politica.
Bene, non conosco Barbara, ci ho preso un caffè insieme una volta, di lei conosco che gli piace Modigliani, che dipinge e che è di destra, il resto non lo so, riconosco invece una certa simpatia per lei. Un’altro ha scritto ” se vince il Neri che crede Melillo che Neri gli fa il castello?”  idiota il PCA è anche di Neri è anche tuo, aggiungo.
Un’altro campione, “Massimo Melillo” insomma hanno dato vita alle loro frustrazioni, va bene così ho fatto una esperienza.

Ma alla fine Nando, perchè hai fatto sto casino?
Perchè in quel momento ho pensato di agire così e ho spiegato la vicenda a persone che hanno saputo ascoltarmi e per questo le ringrazio pubblicamente Rossano Forassiepi e Irene Tarabella.

Rassegna stampa 

Be the first to comment

Leave a Reply